Risparmio energetico: i miei consigli per educare i bambini

Oggi mi sento di rivolgermi soprattutto a mamme e papà, dando loro alcuni consigli su come insegnare a voi “simpatici monelli”, come non sprecare energia bensì risparmiarla!

È fondamentale educare le nuove generazioni a combattere ogni forma di spreco a casa e non solo a casa! Per sensibilizzare i bambini ad un uso consapevole dell’energia e dell’acqua, in vista dell’accensione degli impianti di riscaldamento domestico, ecco che accrro in vostro aiuti con alcuni utili consigli destinati ai bambini . Utilizzare gli impianti di riscaldamento in modo corretto è importante perchè oltre ad un notevole risparmio economico, riduce le emissioni di gas serra prodotti dai consumi domestici.

Come paladino dell’energia, cono alquanto preparato sul vivere sostenibile quindi farò del mi melgio per spiegarvi, cari genitori come insegnare il risparmio energetico ai bambini in modo divertente ed efficace:

Innanzitutto è fondamentale promuovere uno stile di vita sano incoraggiando i bambini a stare all’aria aperta e a muoversi di più. L’energia dei più piccoli è l’unica a cui non bisogna porre freni.

Dopodichè, coinvolgeteli nella gestione ottimale degli impianti di riscaldamento chiedendo loro di fare azioni semplici quali controllare quando i termosifoni sono accesi e di andare a chiudere le finestre per non perdere calore. Un consiglio classico che però spesso non viene seguito: insegnare ai bambini che bisogna sempre spegnere le luci prima di uscire da una stanza. Quante volte sarà stato detto anche voi di non spegnere la luce se si esce da una stanza!?

Come non sprecare acquaPoi, il famoso momento in cui i bimbi si lavano i denti: spiegate loro di tappare il lavandino in modo tale da far notare loro quanta acqua stanno sprecando lasciando il rubinetto aperto.

Ultimo ma non ultimo, spiegate a bambini e adolescenti che le console di gioco vanno sempre spente quando si smette di giocare perché gli apparecchi in standby consumano energia.

Voi per primi, in casa, potete lasciare i termosifoni sgombri da mobili, tende e coperture per non ostacolare la circolazione del calore e spegnere gli impianti di riscaldamento quando in casa non c’è nessuno e almeno un’ora prima di andare a letto. Il calore continuerà a propagarsi anche se l’impianto è spento. Potete installare le valvole termostatiche su tutti i radiatori per regolare la temperatura e tagliare i costi della bolletta fino al 15% o installare caldaie a condensazione e preferire il riscaldamento a pavimento o i termoconvettori, impianti capaci di funzionare a basse temperature.

L’aiuto più grande ed efficace che potete dare loro, resta, comunque, IL VOSTRO BUON ESEMPIO.
Tante parole non valgono nemmeno la metà di un gesto fatto da mamma e papà!

BUON LAVORO, CARI GENITORI!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2009-2017 A scuola di energia con Mr Kilowattora. All rights reserved.
Powered by ARGO